Azioni del progetto

La ATS mette gratuitamente a disposizione dei soggetti portatori di interesse, tutti i risultati del progetto di trasferimento tecnologico del processo di eco-stabilizzazione delle sanse, anche mediante visione diretta dei diversi componenti dell’impianto dimostrativo di ecostabilizzazione che, sebbene non più in esercizio, saranno conservati, in applicazione delle normative vigenti, per un periodo di 5 anni dalla fine del progetto.
Per qualsiasi richiesta contattare: amministrasaber@gmail.com

L’intervento progettuale realizzato si articola in quattro azioni principali:

Azione di progettazione dell’intervento ed installazioni.

L’azione è stata suddivisa in quattro sub-attività con altrettanti obiettivi specifici:

1) pianificazione delle attività progettuali finalizzata ad una organizzazione tempestiva e puntuale del lavoro, con attribuzione delle relative responsabilità e scadenze.

2) progettazione esecutiva delle installazioni, finalizzata alla produzione di tutti gli elaborati tecnici necessari alle installazioni previste dal progetto.

3) Installazione dell’impianto di co-densificazione, avente come obiettivo la messa in esercizio dell’impianto stesso.

4) Installazione della caldaia, avente come obiettivo la messa in esercizio della caldaia presso l’azienda zootecnica Palazzolo, e la sua integrazione con le infrastrutture ed impianti già esistenti in azienda.

Azione di trasferimento applicativo e collaudo del processo.

Questa azione centrale del progetto ha riguardato due attività con relativi obiettivi specifici:

1) raccolta meccanizzata della potatura, finalizzata a mettere a punto il processo di raccolta e trasformazione delle potature presso ciascuna delle aziende agricole interessate, con particolare riguardo alle differenze dei sistemi di raccolta e stoccaggio del materiale per ciascuna delle specie frutticole interessate.
2) Trasferimento applicativo e collaudo dell’impianto di co-densificazione, allo scopo di mettere a punto la nuova tecnologia e di estrarre i risultati del collaudo.

Azione di caratterizzazione del nuovo prodotto e dei sottoprodotti derivanti dal processo.

Tale azione si è articolata di tre attività sostanzialmente finalizzate alla validazione delle caratteristiche salienti dei prodotti e dei sottoprodotti del nuovo processo. In particolare:

1) caratterizzazione fisico-chimica del pellettato, con riguardo alla composizione chimica e alle caratteristiche meccaniche del pellettato.

2) Caratterizzazione energetica del bio-combustibile con riguardo all’energia termica prodotta e i conseguenti benefici economici ed ambientali prodotti al livello della azienda stessa.

3) Validazione delle caratteristiche fertilizzanti ed ammendanti delle ceneri prodotte dalla combustione del pellettato.

Azione di diffusione dei risultati.

Tale azione è stata finalizzata al massimo coinvolgimento di tutti i portatori di interesse del nuovo processo per una ampia ed efficace diffusione dei risultati dentro e fuori i territori di interesse sì da stimolare l’applicazione del processo anche in altri territori al fine massimizzare le ricadute positive su tutto il territorio regionale. L’azione si è articolata in cinque attività e altrettanti obiettivi specifici:

1) realizzazione del presente sito web, finalizzato allo scambio di informazioni tra i partner, alla informazione dello stato delle attività progettuali e alla divulgazione dei risultati.

2) realizzazione di tre campi dimostrativi, presso le aziende partner al fine di dimostrare il nuovo processo e le tecniche collaudate dal progetto.

3) realizzazione di tre workshop tematici, finalizzati ad evidenziare gli importanti vantaggi economici e ambientali indotti dal nuovo processo nonché la compatibilità delle innovazioni tecnologica agro-zootecnica rispetto al corretto mantenimento biologico per la sicurezza e la tracciabilità dei prodotti agroalimentari.

4) Un convegno conclusivo mirato alla presentazione dei risultati del progetto alla comunità accademica e industriale di settore, con stampa degli atti del Convegno e diffusione tra i partecipanti.

Sei il visitatore n.